Einstieg in den Arbeitsmarkt

Arthur Skorniakov ist Betriebsrat bei booking.com. Die Belegschaft ist enorm vielfältig. Er erzählt, welche Herausforderungen das birgt.  

Mehr     

Foto: © fotogestoeber - Fotolia.com

Immer mehr Blue Cards

Sie ist das Ticket für den europäischen Arbeitsmarkt: Die Blue Card EU. Knapp sechs Jahre nach der Einführung hat das BAMF erstmals eine Bilanz dieser Aufenthaltserlaubnis vorgelegt. 

Zum Artikel  

Foto: © momius - Fotolia.com

Pflege - ohne Sicherheit für die Beschäftigten?

Die Bundesregierung möchte ausländische Fachkräfte für die Pflege anwerben. Doch die Vorstellungen über die Bedingungen gehen weit auseinander. 

Zum Artikel 

Foto: © sudok1 - Fotolia

Rechtsstaatlich in Zweifel zu ziehen

Auf dem DGB Bundeskongress positionierte sich die Gewerkschaft der Polizei eindeutig gegen die geplanten "Anker"-Zentren .  

Auszüge aus der Rede von Jörg Radek, stellvertretender Vorsitzender der GdP 


Foto: © Siam / Fotolia.com

Nur empfindlich?

Über Alltagsrassismus reden und ihn sichtbar machen, das fordert  Giorgina Kazungu-Haß, MdL (SPD).

Zu ihrem Kommentar im Forum Migration 

Foto: © vege / Fotolia.com

Solidarität

Solidarität - das ist mehr als nur ein Wort. Dominik Bartsch, Direktor UNHCR Deutschland sieht darin den Schlüssel zur Integration.  

Zu seinem Kommentar im Forum Migation   

Foto: © vege - Fotolia.com

Türkei: Gewerkschafter aus Remscheid verhaftet

Der Gewerkschafter und Migrationsberater Adil Demirci aus Remscheid wurde in der Türkei verhaftet. 

Mehr Infos   

Foto: © ChiccoDodiFC - Fotolia.com

„Sono sempre alla ricerca di corsi di perfezionamento”: A colloquio con Abdelgani Yazef

20.09.2007

Abdelgani Yazef è giunto dal Marocco all’età di 16 anni. Lavora come fabbro in una fabbrica di lavorazione del metallo, presso la quale vengono prodotte bandelle per porte e finestre. È presidente del consiglio di fabbrica e membro del sindacato dei metalmeccanici IG Metall.

Europa Mobil: È innegabile che oggi il perfezionamento professionale è più importante che mai. Innanzi tutto una domanda: cosa ha significato per te personalmente il perfezionamento professionale e soprattutto cosa ti ha dato?

Abdelgan Yazef: Il perfezionamento professionale è stato sempre molto importante per me. Infatti, mi ha consentito di progredire nella mia professione. Ma, anche come membro del consiglio di fabbrica il perfezionamento generale per me è importante. Infatti, ho frequentato, ad esempio, dei corsi nei quali ho appreso molto sulla conoscenza degli esseri umani. Questo mi aiuta, quando qualche volta sorge un conflitto. Infatti, ascolto ambedue le parti e quindi riesco a mediare. Il più delle volte uno dei due ha capito male qualcosa.

Nella tua funzione di presidente del consiglio di fabbrica, come cerchi di convincere le tue colleghe ed i tuoi colleghi a prendere parte ai corsi di perfezionamento?

Cerco di avviare un dialogo con i colleghi. Spiego loro quanto sia importante apprendere cose nuove. Ma mi impegno anche a trovargli dei corsi. Cerco dappertutto, dove ci sono offerte di perfezionamento e quindi gliele propongo. Sono riuscito a convincere dieci colleghi a frequentare un corso di perfezionamento per l’elaborazione elettronica dei dati presso l’Euro-Scuola. Adesso sono contenti anche loro di averlo fatto. Il mese prossimo altri tre colleghi frequenteranno un corso per saldatori.

Si tratta di colleghi stranieri o tedeschi?

Misti, colleghi tedeschi e stranieri.

Quante persone hanno un retroterra migratorio nella vostra azienda?

Circa il dieci per cento. Vengono da tutte le parti del mondo, dalla Turchia, dalla Grecia, dal Marocco, dal Ghana.

Quanti colleghi hanno partecipato all’incirca quest’anno a corsi di perfezionamento?

16 colleghi. Su 120 dipendenti, non sono pochi.

Come reagisce la direzione rispetto al tema del perfezionamento?

Lo accoglie senza dubbio con favore. Anche il titolare sa quanto è importante questo tema. Ho fatto anche presente che esiste l’assegno per la formazione del Nordreno-Vestfalia. Grazie a quest’assegno vengono rimborsati alcuni costi per il perfezionamento. Abbiamo anche un corso di inglese, che svolgiamo qui da noi. Anche il nostro titolare lo frequenta.

Quest'articolo è tratto dalla pubblicazione "Europa:Mobil settembre 2007 (versione italiana)" ripreso