Einstieg in den Arbeitsmarkt

Arthur Skorniakov ist Betriebsrat bei booking.com. Die Belegschaft ist enorm vielfältig. Er erzählt, welche Herausforderungen das birgt.  

Mehr     

Foto: © fotogestoeber - Fotolia.com

Immer mehr Blue Cards

Sie ist das Ticket für den europäischen Arbeitsmarkt: Die Blue Card EU. Knapp sechs Jahre nach der Einführung hat das BAMF erstmals eine Bilanz dieser Aufenthaltserlaubnis vorgelegt. 

Zum Artikel  

Foto: © momius - Fotolia.com

Pflege - ohne Sicherheit für die Beschäftigten?

Die Bundesregierung möchte ausländische Fachkräfte für die Pflege anwerben. Doch die Vorstellungen über die Bedingungen gehen weit auseinander. 

Zum Artikel 

Foto: © sudok1 - Fotolia

Rechtsstaatlich in Zweifel zu ziehen

Auf dem DGB Bundeskongress positionierte sich die Gewerkschaft der Polizei eindeutig gegen die geplanten "Anker"-Zentren .  

Auszüge aus der Rede von Jörg Radek, stellvertretender Vorsitzender der GdP 


Foto: © Siam / Fotolia.com

Nur empfindlich?

Über Alltagsrassismus reden und ihn sichtbar machen, das fordert  Giorgina Kazungu-Haß, MdL (SPD).

Zu ihrem Kommentar im Forum Migration 

Foto: © vege / Fotolia.com

Solidarität

Solidarität - das ist mehr als nur ein Wort. Dominik Bartsch, Direktor UNHCR Deutschland sieht darin den Schlüssel zur Integration.  

Zu seinem Kommentar im Forum Migation   

Foto: © vege - Fotolia.com

Türkei: Gewerkschafter aus Remscheid verhaftet

Der Gewerkschafter und Migrationsberater Adil Demirci aus Remscheid wurde in der Türkei verhaftet. 

Mehr Infos   

Foto: © ChiccoDodiFC - Fotolia.com

L'apprendistato in Italia

12.01.2006

Il nuovo contratto di apprendistato ha lo scopo, a differenza di quanto avveniva in precedenza, di formare i giovani, non per la singola attività lavorativa ma per il mercato del lavoro.

Realizzato nell'ambito di: Koordinationsstelle zur Förderung der beruflichen Bildung der italienischen Migrantinnen und Migranten in NRW

download (32k)

Sono previste tre tipologie di contratti:

  • contratto di apprendistato diretto al compimento del diritto-dovere di istruzione e formazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualificazione attraverso una  formazione sul lavoro ed un approfondimento tecnico-professionale;
  • contratto di apprendistato per l’acquisizione di un diploma e per percorsi di alta formazione.

Il contratto di apprendistato diretto al compimento del diritto-dovere di istruzione e formazione è la forma più elementare di contratto di apprendistato diretta alla formazione dei giovani  che abbiano compiuto 15 anni.

Il contratto ha una durata fino a 3 anni, può riguardare qualsiasi settore dell’attività lavorativa e consente l’acquisizione di crediti formativi.
Il contratto deve essere stipulato in forma scritta e contenere: la prestazione lavorativa  oggetto del contratto, il piano formativo individuale e la qualifica da conseguire.

Al termine del periodo di apprendistato il datore di lavoro potrà recedere dal rapporto di lavoro ai sensi dell’art.2118 c.c.
La formazione dovrà essere sia interna che esterna all’azienda.
Il numero di apprendisti che ogni datore di lavoro può assumere non può superare il 100% delle maestranze specializzate. Il datore di lavoro che non ha alle dipendenze maestranze specializzate può assumere fino a 3 lavoratori con contratto di apprendistato.
 
Il contratto di apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualificazione attraverso una formazione sul lavoro ed un approfondimento tecnico-professionale riguarda i giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni che potranno conseguire la qualificazione, attraverso formazione professionale ed acquisizione di competenze di base, trasversali e tecnico-professionali.
Questo tipo di contratto può riguardare anche i giovani diciassettenni in possesso di qualifica professionale.
 
Può essere stipulato per qualsiasi settore dell’attività con una durata minima di due anni e massima di sei. Si possono sommare i periodi di apprendistato svolti nell’ambito del diritto-dovere di istruzione e formazione con quelli dell’apprendistato professionalizzante.
 
Il contratto di apprendistato per l’acquisizione di un diploma e per percorsi di alta formazione è una tipologia del tutto nuova.
 Può essere attivata in tutti i settori e nei confronti di soggetti di età compresa tra i 18 ed i 29 anni per il conseguimento di un titolo di studio di livello secondario o per percorsi di alta formazione.
Può riguardare anche i giovani di 17 anni in possesso di qualifica professionale.
 
Al datore di lavoro che stipula contratti di apprendistato saranno riconosciuti gli attuali benefici contributivi, la cui erogazione è soggetta alla verifica della formazione svolta, secondo le modalità definite con decreto del Ministero del Lavoro.

Fonte/Quelle:
http://www.intrage.it/rubriche/lavoro/contrattifles/apprendistato/index.shtml